richiedi subito informazioni chiamando al numero +39 080 4837098

Moderazione dei domini con keyword esatta

3 ott 2012

Potrebbe essere giunta al termine (e francamente era ora) la possibilità di piazzarsi nelle SERP in modo “facile” utilizzando una keyword esatta come dominio di un sito web.

In un recente tweet, Matt Cutts ha segnalato l’introduzione (non in Italia ancora) di un aggiornamento minore agli algoritmi di Google, che dovrebbe ridimensionare questo "effetto benefico".

Per un paio d’anni circa, si era notato come Google tenesse molto in considerazione l’eventuale corrispondenza fra keyword/keyphrase e dominio di 2° livello, tanto che si era pensato quasi ad una sorta di bug; ad esempio, registrare un dominio “arredamenti-ufficio-martina-franca.it” riusciva a far salire vertiginosamente il sito in questione nel momento in cui un utente digitava la keyphrase “arredamenti ufficio martina franca”.

L’update segnalato interviene moderando l’effetto, non dovrebbe quindi essere visto come una penalizzazione, e questo è molto imporante.
La questione è che diversi siti, una volta scoperta la particolarità del metodo, hanno recentemente puntato quasi più sui domini che sui contenuti, offrendo pagine non perfettamente a tema; oppure hanno creato reti di siti satellite per spingere il sito madre e li hanno forniti di contenuti scadenti rispetto alla stretta tematicità del dominio.
 
Come al solito quello che consiglio sempre al cliente è di puntare solo ed esclusivamente sui contenuti e badar poco a trucchi e trucchetti vari. Mi dispiace solo per quelle aziende che non mi hanno dato ascolto investendo inutilmente centinaia euro su domini con determinate parole chiave.


Categoria: Posizionamento
Autore: Francesco

Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato