richiedi subito informazioni chiamando al numero +39 080 4837098

IPhone "dirotta" aereo di parecchie miglia

iphone "dirotta" aereo di parecchie miglia

E' successo nel 2011 ma ancora se ne parla.

Anche se viene comunicato più volte ai passeggeri di spegnere i dispositivi elettronici almeno nella fase di decollo e atterraggio, nessuno avrebbe mai pensato, che anche in quota un iPhone potesse causare delle interferenze. Stando a quanto pubblicato da Bloomberg, un melafonino avrebbe mandato fuori rotta di parecchie miglia un velivolo.

I dettagli sul volo non sono stati esplicitati. A quanto pare, però, un iPhone sarebbe stato responsabile di un malfunzionamento nella navigazione automatica di un aereo di linea statunitense, in volo a un’altezza di 9.000 piedi.

Nonostante la strumentazione segnalasse la rotta corretta, pilota e copilota si siano accorti di seguire una rotta di parecchie miglia errata solo allo spegnimento dello smartphone, in uso da parte di un passeggero seduto in nona fila della seconda classe. Ne è nato quindi un accesso dibattito: gli iPhone devono essere vietati anche oltre alla fase di decollo e atterraggio?

In attesa che delle linee guida più precise vengano tracciate, si ricorda a tutti gli utenti che tutti gli attuali dispositivi  prevedono la "modalità aereo", per continuare a utilizzare il proprio device anche in volo senza causare interferenze. Come si suol dire, in questi casi la prudenza non è mai troppa e attendere per controllare le mail o un’aggiornamento di status su Facebook non è certo un grave sacrificio.