richiedi subito informazioni chiamando al numero +39 080 4837098

Facebook ti obbliga a fare la spia

 

Facebook conta attualmente 955 milioni di utenti iscritti, ma una rilevante parte dei profili risulta essere falsa. Il team di Mark Zuckerberg è consapevole del problema e sta attuando una nuova strategia utile a verificare chi è un utente reale e chi un fake, ovvero sta chiedendo agli iscritti di segnalare gli amici che potrebbero nascondersi dietro uno pseudonimo.
 
Alcune segnalazioni evidenziano che, in questi giorni, su Facebook viene mostrato un messaggio volto a chiedere se un determinato amico sta usando il proprio vero nome e non c’è modo di evitare di rispondere, dato che non è presente alcun pulsante per uscire da tale finestra. E continua: «Stiamo mostrando alle persone informazioni circa i loro contatti e indichiamo alle stesse che la risposta che forniranno con questo sondaggio sarà anonima 
per garantire loro che non condivideremo i dati con nessuno e che stiamo solo cercando di capire ciò che dovremo fare. Inoltre, è importante far capire loro che non intendiamo utilizzare questi dati per azioni di forza».
 
Non è chiaro ciò che Facebook stia facendo con le informazioni che sta raccogliendo ma, chiaramente, si tratta di una questione di fondamentale importanza: Facebook è una comunità in cui le persone si connettono e condividono le cose con le loro identità reali. Quando tutti usano il loro vero nome e cognome, l’utenza può sapere con chi sta davvero in contatto. Questo aiuta a mantenere la nostra comunità sicura. Prendiamo la sicurezza della nostra community molto seriamente, ecco perché rimuoviamo gli account fake ogni volta che li troviamo.